RINO MASTROTTO GROUP S.p.A.
CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

Le presenti condizioni generali di vendita (d’ora in avanti “CGV”) si applicano a tutte le vendite di prodotti (di seguito “Prodotti”) concluse tra RINO MASTROTTO GROUP S.p.A. (di seguito “Venditore”) e l’acquirente (di seguito “Acquirente”). Le CGV, unitamente alle condizioni particolari contenute nella conferma d’ordine (in seguito “Conferma d’Ordine”) e nei documenti ad essa allegati, costituiscono la disciplina integrale del contratto tra l’Acquirente ed il Venditore e sostituiscono ogni altro e/o diverso termine e/o condizione con esse in conflitto proposto dall’Acquirente verbalmente o per iscritto e non espressamente accettato dal Venditore.

1. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO

1.1 Il contratto di vendita tra il Venditore, o i suoi rappresentanti, e l’Acquirente si considera concluso solo a seguito di invio della Conferma d’Ordine da parte del Venditore all’Acquirente. Salvo diversa indicazione espressa, i cataloghi, i preventivi e i documenti tecnici hanno valore esclusivamente informativo e le offerte del Venditore non sono vincolanti senza la Conferma d’Ordine. 1.2 Nessuna integrazione o modifica delle CGV tra le parti, sia indicata nell’ordine di acquisto dell’Acquirente, sia indicata in altri documenti, compresi i documenti di spedizione, può essere opposta al Venditore, se non inserita nella Conferma d’Ordine e/o a seguito di accettazione espressa. 1.3 La sottoscrizione e restituzione della Conferma d’Ordine o, in via alternativa, il suo mancato espresso rifiuto da parte dell’Acquirente, nei 3 (tre) giorni successivi alla sua ricezione, comportano l’accettazione da parte dell’Acquirente delle condizioni e termini contrattuali particolari ivi previsti. 1.4 Gli ordini dell’Acquirente s’intendono fermi per i 10 (dieci) giorni successivi alla loro ricezione da parte del Venditore. 1.5 Gli ordini si considerano accettati dal Venditore solo nei termini indicati nella Conferma d'Ordine. Devono, altresì, ritenersi confermati gli ordini direttamente evasi dal Venditore. L'eventuale incasso di un acconto all'ordine da parte del Venditore non costituisce accettazione dell’ordine. 1.6 L’Acquirente deve indicare o richiamare nell’ordine le quantità dei Prodotti e il codice del relativo tipo di campione approvato dall’Acquirente; caratteristiche tecniche del Prodotto diverse dal quelle del tipo di campione devono essere pattuite per iscritto e trovare conferma nella Conferma d’Ordine. 1.7 Salvo patto contrario contenuto nella Conferma d’Ordine, gli ordini si intendono correttamente evasi dal Venditore, quanto alle quantità richieste, con una tolleranza pari a ± 10%; in tal caso, si procederà ad un adeguamento del prezzo.

2. CONSEGNA DEI PRODOTTI

2.1 La consegna ed il relativo trasferimento dei rischi si intendono sempre effettuati EXW presso lo stabilimento del Venditore in Trissino (VI) - Italia (Incoterms® 2010), salvo diversa indicazione risultante dalla Conferma d’Ordine. 2.2 Il termine di consegna è stabilito in 6 (sei) settimane decorrenti dalla data di Conferma d’Ordine. I termini di consegna indicati nella Conferma d'Ordine non rivestono carattere essenziale. Ove sia previsto un anticipo all'ordine, i termini di consegna iniziano a decorrere dalla data di ricevimento dell'anticipo. 2.3 Qualora l’Acquirente ritardi il ritiro dei Prodotti, il Venditore si riserva il diritto di procedere alla loro fatturazione anticipata, con relativa decorrenza dei termini di pagamento. Restano in ogni caso a carico dell’Acquirente le spese di sosta e qualsiasi altro onere e responsabilità per il magazzinaggio e la custodia dei Prodotti. 2.4 Qualora l’Acquirente rifiuti di prendere in consegna e/o di ritirare i Prodotti o singoli lotti o ritardi il ritiro di oltre 30 (trenta) giorni, il Venditore avrà diritto, a suo insindacabile giudizio, di risolvere di diritto il contratto, o di richiedere l’esecuzione in forma specifica dello stesso, impregiudicato il diritto al risarcimento del danno. 2.5 Gli eventuali ritardi del Venditore nella consegna dei Prodotti legittimeranno l’Acquirente alla risoluzione del contratto solo trascorsi 60 (sessanta) giorni dalla messa in mora. 2.6 Qualora il ritardo del Venditore sia determinato da scioperi, agitazioni sindacali, serrate, caso fortuito, incendi, scarsità o assenza di materie prime, ritardi da parte dei vettori e/o dei fornitori, adeguamento a provvedimenti della pubblica autorità, insurrezioni, stato di guerra, eventi naturali, embargo, forza maggiore o qualsiasi altra causa al di fuori del ragionevole controllo del Venditore, la decorrenza dei termini rimarrà sospesa sino al venir meno della circostanza che ha determinato la sospensione. Il Venditore non potrà essere ritenuto responsabile per ogni conseguenza derivante dal verificarsi di tali eventi neppure nell'ipotesi in cui si trovi in ritardo rispetto ai termini pattuiti. 2.7 Qualora l’impedimento perduri per oltre 90 (novanta) giorni, ciascuna parte avrà diritto di risolvere il contratto, fermo restando il diritto del Venditore al pagamento delle forniture eseguite.

3. PAGAMENTI

3.1 I termini di pagamento, salvo diversamente indicato nella Conferma d’Ordine e/o accordo scritto tra le parti, sono di 30 (trenta) giorni dalla data di fatturazione. 3.2 I termini di pagamento rivestono carattere essenziale. Eventuali dilazioni di pagamento concesse dal Venditore dovranno risultare dalla Conferma d’Ordine e/o diverso accordo scritto tra le Parti. Il pagamento deve avvenire in euro o nella diversa valuta risultante dalla Conferma d’Ordine, e deve intendersi in ogni caso effettuato presso la sede del Venditore anche quando previsto a mezzo tratta o effetti. 3.3 In caso di ritardo nel pagamento, l’Acquirente è tenuto a corrispondere interessi di mora al tasso annuo pari ad Euribor maggiorato di 7 (sette) punti percentuali, con decorrenza dal momento del dovuto pagamento, fatto salvo ogni maggior danno. 3.4 In caso di ritardo nel pagamento superiore a giorni 15 (quindici), o qualora il Venditore abbia motivo di dubitare della solvibilità e della credibilità finanziaria dell’Acquirente e l’Acquirente non intenda pagare anticipatamente oppure fornire al Venditore le garanzie richieste, o qualora l’Acquirente venga sottoposto a procedura concorsuale di qualsiasi genere, al Venditore è riconosciuto il diritto di risolvere il Contratto o di non eseguire la parte del Contratto non ancora eseguita, senza necessità di consenso dell’Acquirente; diventeranno immediatamente esigibili, inoltre, tutti i pagamenti non ancora scaduti, senza necessità di messa in mora. 3.5 Resta comunque inteso tra le parti che i Prodotti rimangono di proprietà del Venditore sino all'integrale pagamento del prezzo ex art. 1523 del codice civile italiano (riserva di proprietà). 3.6 L’Acquirente non è legittimato a ritardare o sospendere il pagamento dei Prodotti in nessun caso, incluso il caso di vizi e/o difformità, salvo il diritto di ripetere quanto indebitamente pagato (solve et repete), né è legittimato a compensare eventuali crediti, salvo accordo scritto.

4. PREZZO DEI PRODOTTI

4.1 Il prezzo s'intende per Prodotto consegnato ai sensi del precedente art. 2.1, salvo diversamente indicato nella Conferma d’Ordine, comprensivo dell’imballo standard e del caricamento sui mezzi di trasporto presso lo stabilimento del Venditore. 4.2 Salvo diversamente indicato nella Conferma d’Ordine, i prezzi sono al netto di tutti gli oneri relativi ad imposte e spese di trasporto, assicurazione, spedizione, stoccaggio, handling, controstallie e simili, che sono a carico dell’Acquirente. 4.3 I prezzi sono al netto, inoltre, del costo dei pallet, che devono essere riconsegnati a spese dell’Acquirente al Venditore entro 3 (tre) mesi dall’arrivo dei Prodotti a destino. In caso di mancata riconsegna nei termini sopraccitati, il Venditore provvederà ad addebitare il relativo costo all’Acquirente, che sarà tenuto al relativo pagamento.

5. RECLAMI - GARANZIA

5.1 Eventuali reclami relativi allo stato dell'imballo, quantità, numero, caratteristiche esteriori dei Prodotti e/o difformità dai relativi campioni (vizi apparenti), dovranno essere notificati al Venditore mediante lettera raccomandata A.R., a pena di decadenza, entro 8 (otto) giorni dalla data di ricevimento dei Prodotti. Eventuali reclami relativi a difetti non individuabili mediante un diligente controllo al momento del ricevimento (vizi occulti) dovranno essere notificati al Venditore mediante lettera raccomandata A.R., a pena di decadenza, entro 8 (otto) giorni dalla data della scoperta del difetto e comunque entro 6 (sei) mesi dalla consegna. 5.2 I reclami dovranno indicare espressamente la tipologia di difformità e/o vizio riscontrati e il numero di Prodotti difformi e/o viziati. L’Acquirente è tenuto, a pena di decadenza, ad inviare un campione dei Prodotti difformi e/o viziati entro 8 (otto) giorni dalla denuncia. 5.3 Il Venditore si impegna a porre rimedio a qualsiasi vizio, mancanza di qualità o difetto di conformità dei Prodotti a lui imputabile, verificatosi entro 6 (sei) mesi dalla consegna dei Prodotti, purché lo stesso gli sia stato notificato tempestivamente in conformità all'art. 5.1. Il Venditore potrà scegliere, a suo insindacabile giudizio, se ridurre il prezzo dei Prodotti o sostituire i Prodotti risultati difformi e/o viziati. I Prodotti sostituiti in garanzia saranno soggetti alla medesima garanzia quivi prevista, decorrente dalla data di sostituzione. 5.4 La garanzia non include: (i) naturali difettosità dei Prodotti (e.g. cicatrici rimarginate, vene, cicatrici aperte e/o non rimarginate, punture insetti, scarno, mangiatura, rughe del collo, taroli, scortico, smagliature, calli, ecc.) non eccedenti le normali tolleranze; (ii) tutti i difetti dei Prodotti derivanti dall’inidoneo stoccaggio dei Prodotti effettuato dall’Acquirente o da suoi aventi causa o dal processo produttivo cui sono stati sottoposti presso l’Acquirente o i suoi aventi causa, e /o imputabili a fatto del terzo; (iii) mancata corrispondenza dei Prodotti a particolari specifiche o caratteristiche tecniche o la loro idoneità ad usi particolari, salvo che tali caratteristiche non fossero state espressamente convenute nella Conferma d’Ordine o in documenti espressamente richiamati a tal fine nella Conferma d’Ordine o non risultassero presenti nel campione approvato dall’Acquirente. 5.5 Resta inteso che la suddetta garanzia (consistente nell'obbligo di ridurre il prezzo o sostituire i Prodotti) è assorbente e sostitutiva delle garanzie o responsabilità previste per legge ed esclude ogni altra responsabilità del Venditore (sia contrattuale che extracontrattuale) comunque originata dai Prodotti forniti (quali ad esempio mancato guadagno, perdita di chance, campagne di ritiro, ecc.). 5.6 In ogni caso la responsabilità del Venditore è limitata al valore del prezzo corrisposto dall’Acquirente per i Prodotti risultati difformi o viziati. 5.7 Per quanto non previsto dal presente articolo troveranno applicazione i termini e le condizioni previste dall’International Contract n. 7 – Finished Leather, redatto dall’International Council of Hides, Skins & Leather Traders’ Associations (ICHSLTA) and the International Council of Tanners (ICT).

6. PERIZIA TECNICA

6.1 Qualora dovesse insorgere controversia tra le Parti circa la conformità qualitativa dei Prodotti alle specifiche tecniche dichiarate dal Venditore e/o al campione approvato dall’Acquirente, di valore superiore a EUR 10.000,00 (o l’importo equivalente nella valuta di pagamento specificata nella Conferma d’Ordine al tasso di cambio in vigore alla data in cui il pagamento è esigibile), l’accertamento della sussistenza dei vizi e/o difformità qualitative denunciati, delle cause che li hanno originati, nonché della loro riconducibilità alle normali tolleranze, sarà demandata in via esclusiva al parere di un tecnico nominato dal direttore del (i) per il settore automotive: Research Institute of Leather and Plastic Sheeting (FILK), con sede in Freiberg (Germania); (ii) per il settore calzatura: BLC Leather Technology Center Ltd, con sede in Northampton (UK); (iii) per il settore della pelletteria: CTC Groupe con sede in Lyon (Francia); su richiesta della parte più diligente. 6.2 Qualora dovesse insorgere controversia tra le Parti circa la conformità dell’area dei Prodotti alla dichiarazione del Venditore (stampata su ciascuna pelle) e la relativa eccedenza dalle normali tolleranze, la misurazione dell’area dei Prodotti e l’accertamento della sussistenza delle difformità denunciate sarà demandata in via esclusiva al parere di un tecnico nominato dal Direttore di BLC Leather Technology Center Ltd, con sede in Northampton (UK), su richiesta della parte più diligente, che verificherà la conformità dei Prodotti secondo la procedura prevista dall’International Contract n. 7 – Finished Leather. 6.3 In entrambi i casi, il tecnico dovrà decidere entro 60 (sessanta) giorni dalla richiesta e la decisione sarà vincolante per le parti, anche nell'eventuale giudizio che queste dovessero instaurare. I costi della perizia saranno a carico della parte risultante soccombente.

7. RISOLUZIONE

Fatte salve le disposizioni contenute in altri articoli di queste CGV, il Venditore potrà risolvere di diritto il contratto di vendita (a) nel caso in cui l'Acquirente non adempia agli obblighi previsti agli artt. 2.3, 2.4 (Consegna dei Prodotti), 3.1, 3.2 (Pagamenti); (b) in caso di qualsiasi violazione essenziale ad una delle condizioni previste in queste CGV, restando inteso che una violazione degli obblighi contrattuali diverse da quelle di cui al punto a) può essere considerata come essenziale se, a seguito di richiesta scritta di adempiere a tale obbligazione, l’Acquirente non vi provveda entro 15 (quindici) giorni dal suo ricevimento.

8. FORO COMPETENTE E LEGGE APPLICABILE

8.1 Fatto salvo quanto previsto al precedente art. 6, qualsiasi controversia sarà decisa esclusivamente dal Tribunale di Vicenza (Italia). In deroga a quanto precede, il Venditore avrà nondimeno la facoltà di adire, a sua discrezione, il Foro dell’Acquirente. 8.2 Le presenti CGV, e le vendite da esse regolate, sono sottoposte esclusivamente alla legge italiana, con espressa esclusione della Convenzione di Vienna del 1980 sulla vendita internazionale di merci (CISG).

9. PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

9.1 Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003, i dati personali acquisiti dal Venditore direttamente e/o tramite terzi verranno trattati in forma cartacea, informatica o telematica, per esigenze contrattuali e di legge, nonché per consentire una efficace gestione dei rapporti commerciali. 9.2 Il mancato conferimento dei dati, ove non obbligatorio, verrà valutato di volta in volta dal Venditore e determinerà le conseguenti decisioni rapportate all’importanza dei dati richiesti rispetto alla gestione della relazione commerciale. 9.3 I dati potranno essere divulgati esclusivamente per le finalità sopra indicate e, conseguentemente, trattati solo a tali fini da altri soggetti, e i particolare da: (i) rete di agenti; (ii) società di factoring; (iii) istituti di credito; (iv) società di recupero crediti; (v) società di assicurazione del credito; (vi) società di informazioni commerciali; (vii) professionisti e consulenti. Per le medesime finalità i dati potranno essere trattati dai responsabili dell’area finanziaria e commerciale del Venditore. 9.4 L’Acquirente potrà esercitare tutti i diritti di cui all’art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003 (tra cui i diritti di accesso, rettifica, aggiornamento, di opposizione al trattamento e di cancellazione).

10. DICHIARAZIONI DEL VENDITORE

10.1 Il Venditore dichiara che la merce consegnata è conforme ai requisiti REACh 1907/2006 e che non rientra tra le parti di esemplari citati nella Convenzione di Washington (Reg. CE 228/1997 e successive modifiche). 10.2 Dichiara inoltre che la merce consegnata ha subito in Italia l’ultima lavorazione sostanziale economicamente giustificata in un’impresa attrezzata a tale scopo. 10.3 Il Venditore dichiara altresì che la merce consegnata è conforme alle vigenti disposizioni che regolamentano il contenuto di pentaclorofenolo, di ammine aromatiche da coloranti azoici, di cromo esavalente, di formaldeide, di cadmio e suoi composti, di nickel e suoi composti, di componenti cloro-organici e solventi organici, gas fluorurati, perfluoroctani sulfonati, dimethyl fumarate e piombo.

11. DISPOSIZIONI FINALI

11.1 Qualora una clausola delle presenti CGV risulti nulla o inefficace, l'eventuale nullità o inefficacia non si estenderà alle restanti previsioni contrattuali. 11.2 Qualsiasi comunicazione tra le parti sarà valida solo se effettuata per iscritto. 11.3 La circostanza che il Venditore tralasci di esercitare un diritto o una facoltà riconosciuti dalle presenti CGV non potrà essere interpretata come rinuncia generale a tale diritto o facoltà, né impedire al Venditore di pretendere successivamente la puntuale e rigorosa applicazione di tutte le clausole ivi contenute. 11.4 Le presenti CGV sono redatte in lingua italiana con testo inglese a fronte. In caso di difformità tra la versione italiana e la versione inglese prevarrà il testo in lingua italiana.

l’Acquirente

Letti gli artt. 1.3 (Conclusione del Contratto), 2.4, 2.5, 2.6, 2.7 (Consegna dei Prodotti), 3.4, 3.5 (Pagamenti) 5.1, 5.2, 5.3, 5.4, 5.5 (Reclami-Garanzia) 6.1, 6.2, 6.3 (Perizia Tecnica), 7 (Risoluzione), 8.1 (Giurisdizione Competente) delle presenti Condizioni Generali di Vendita, l’Acquirente dichiara di accettarli incondizionatamente e senza riserva alcuna, ove occorra anche ai sensi degli artt. 1341 e 1342 del Codice Civile italiano.

l’Acquirente

X